Il sistema-manico

COSTRUZIONE DELLA TASTIERA

 

Abbiamo sviluppato una tecnica poco comune, per fare in modo che i tasti siano posizionati correttamente. Usiamo una tastiera in resina molto sottile per evitare che abbia troppo effetto sul suono globale. Al contrario del legno, questa resina non è elastica , quindi le scanalature dei tasti sono tagliate con la massima precisione per rendere possibile l’inserimento dei tasti, che vengono poi incollati con resina epossidica.

Dopo che i tasti sono stati intagliati e messi al loro posto fissiamo il manico con un blocco di metallo che ha lo stesso raggio della tastiera, lo allineiamo con cura e lo stabilizziamo, finché l’epossidica non si indurisce. In questo modo otteniamo un perfetto posizionamento del tasto, che richiede una minima rettifica e limatura.

Di solito eseguiamo questa operazione prima di cominciare il lavoro sul retro del manico in modo che stia ben diritto e non possa curvarsi. Prima, lavoriamo sulla superficie della tastiera e sull’intaglio dei tasti, cosicché quando li inseriamo possiamo contare su una perfetta linearità della superficie della tastiera.

IL SISTEMA-MANICO

Manico laminato, tastiera in resina e parti laterali in Acero.

Negli anni abbiamo sempre cercato di ottenere la perfezione del manico, che è uno degli elementi principali per il suono e la suonabilità dello strumento: dritto, affidabile, regolabile, dà un sensibile contributo alla sonorità. Solo quando si sperimentano diverse combinazioni e se ne verificano i risultati si può capire come le caratteristiche dei componenti modifichino il suono e la meccanica. Così – in quasi trent’anni di lavoro e prove – abbiamo ottenuto la nostra soluzione, di cui siamo moto fieri.

Il manico influisce sul suono molto di più di quel che si possa pensare. La sezione laminata aggiunge molta resistenza al manico; si può regolare con precisione l’ action con i truss rod. La tastiera in resina, che usiamo dal Marzo del ’89, che nel Febbraio ’98 è ridotta in spessore allo stretto necessario per posizionare il tasto, dona una risposta equilibrata a tutte le note, offrendo al musicista una superficie veloce e non igroscopica.

all’Agosto ’97 usiamo un multilaminato centrale di riforzo e stabilizzazione e dall’ Aprile ’04 usiamo un laminato di Faggio con un’ottima stabilità e rigidezza.

Stiamo usando le parti laterali in acero. Abbiamo verificato che usando una sezione maggiore di laminato sui bassi potevamo usare legni più leggeri per la cassa, ampliando la risposta sulle frequenze più basse e più acute. Le viti di fissaggio al corpo sono a filettatura metriche.
Maggiori informazioni sulla tastiera in resina: http://www.manne.com/manuals-and-tech-specs/?lang=it#resina

 

MANICO ANGOLATO

I nostri manici hanno la base inferiore, quella che appoggia sul corpo, angolata in modo da ottenere l’angolo desiderato tra manico e corpo.

Non troverete spessorini sotto i nostri manici! e non ci sarà bisogno di regolare l’ inclinazione del manico perché questa è già perfettamente calcolata per ottenere la giusta action al ponte .

TASTIERA A SPESSORE COSTANTE SUL FIANCO

DSCF3067

Dal ’98 costruiamo le tastiera a spessore progressivo in modo che sul fianco l’altezza della  spessore rimanga costante. Normalmente tutti gli strumenti con tastiere a spessore costante invece hanno uno spessore decrescente verso la cassa dovuto all’allargamento della tastiera.