Woods and Guitars

Recentemente si sono avute notizie riguardo l’uso da parte di costruttori di chitarre americani di legni protetti.

Io sono convinto che il problema vero sia la massificazione della produzione: il beneficio della riduzione dei costi di produzione (diventati irrisori) si è aggrappato all’uso di legnami come sinonimo di qualità e leva marketing.

Non che non lo sia, ma diciamo solo in parte.

Oggi a costi irrisori si portano a casa strumenti costruiti con materiali nobili a prezzi incredibili.

Le risorse non sono infinite. Gli alberi crescono ma non abbastanza in fretta per i milioni di chitarre prodotti tutti i giorni in tutte le parti del mondo.

Se un certo tipo di legno è a rischio d’estinzione è perchè ne è stato tagliato troppo ed è stato venduto ad un prezzo troppo basso. Non c’è stato controllo e sostenibilità.

La Gibson afferma di lavorare con Greenpeace per la risoluzione dei problemi di approvvigionamento. Questo è molto affascinante ed ecologista, ma secondo me sarebbe più utile l’uso di legname certificato FSC o PEFC.

http://www.fsc.org/about-fsc.html

http://www.pefc.org/

Queste certificazioni garantiscono ila gestione forestale corretta. modo responsabile e sostenibile. Per questo sono importanti le certificazioni.

Dal sito di accordo.it :

Henry Juszkiewicz, CEO di Gibson Guitar, “La vera chitarra in legno sta scomparendo velocemente. Dobiamo agire adesso perché tra dieci anni non ce ne saranno più in giro.” Avvisa Henry durante un’intervista rilasciata al giornale britannico The Indipendent.

Sembra quasi un avvertimento ai consumatori che in un prossimo futuro ci si dovranno aspettare dei nuovi materiali sostitutivi del legno.

Quindi cosa succederà? Probabilmente i prezzi delle materie prime (soprattutto le qualità migliori) saliranno alle stelle e si cercheranno dei sostituti per il legno. Non ho dubbi che la forza persuasiva del marketing e la tecnologia dei giganti del settore faranno superare anche questa sfida peraltro interessante.

E’ da 25 anni che noi usiamo resina fenolica per la tastiera, combattendo con i fatti e con la ricerca, tutti i luoghi comuni e il tradizionalismo di tutto il settore e del pubblico.

Sono convinto che Stradivari non abbia usato del cianoacrilato solo perchè al tempo non esisteva!

E' obbligatoria la compilazione di tutti i campi con il simbolo *.

Voglio rimanere informato sulle news di Manne Guitars

Ho letto le condizioni sulla privacy e autorizzo al trattamento dei miei dati personali.

Richiedi informazioni

Al più presto contattato per maggiori informazioni