Cosa pensa Steve di Manne

Tutti abbiamo nella vita momenti in cui gli obbiettivi sono stati raggiunti, dove i sogni iniziano a concretizzarsi e in cui il nostro duro lavoro e la nostra pazienza finalmente ci ripagano.

Ma le storie, il percorso con cui raggiungiamo questi momenti, sono a volte il motivo per cui questi momenti diventano così speciali. A volte ci affidiamo al nostro saper fare, a volte al duro lavoro, a volte una preghiera è fortunatamente ascoltata. Il mio sogno di diventare musicista professionista è stato esaudito, regalandomi dei ricordi memorabili, molti dei quali sono associati ad i miei strumenti Manne ed al vantaggio di possedere una mia collezione di strumenti che mi danno un grande look e che suonano ancora meglio.

Mi chiamo Steve Schlinkert, ho ventiquattro anni e sono di San Jose, California, uno sfegatato “Manne player” da cinque anni. Il mio rapporto con Manne è iniziato da un semplice suggerimento dei fratelli Tipton degli Zero Hour, ed è poi cresciuto col tempo.

Ci sono un certo numero di cose che si possono imparare dai fratelli Tipton. La prima è che possono veramente shreddare!! la loro dedizione all’arte e determinazione a superare qualsiasi ostacolo lungo il cammino mi è servita come esempio per imparare a farsi considerare e comportarsi da vero professionista, qualsiasi sia il proprio lavoro.

La seconda cosa è che a loro piace ricambiare, dimostrare gratitudine. Ecco come ho incontrato i fratelli Tipton: Troy ha sentito parlare di me quando avevo diciotto anni da un amico comune. Mi ha invitato alla loro sala prove e da quel momento mi ha preso sotto la sua ala protettrice. E’ venuto poi un giorno in cui volevo cambiare il mio basso entry level: ho guardato Tobias, Rickenbacker, Fender e praticamente qualsiasi altro strumento che vi può venire in mente ma è stata una delusione. Niente mi sembrava che rispondesse a quello che stavo cercando. Ho detto a Troy che stavo cercando qualcosa di diverso

La terza cosa è che i Tipton si armano solo di roba buona, perchè accontentarsi di qualcosa di meno?“Prova questo” e mi ha passato il suo Manne Newport. Quello è stato il momento giusto, nel posto giusto, con lo strumento giusto. Cinque anni dopo e tre strumenti custom dopo sono ancora convinto di avere fatto la scelta giusta. Il mio primo strumento Manne è stato un Newport 5 corde. Mi sono fuso quando l’ho ricevuto e dopo cinque anni è ancora uno dei miei strumenti di maggior valore.

Qualcuno dice che la vera prova della grandezza è resistere alla prova del tempo. Dai grandi suoni, al look che attrae l’occhio, il mio manne più vecchio sta’ passando la prova del tempo con brillantezza.

E’ sempre apprezzato dalla gente. Effettivamente ovunque questo strumento vada è accolto sempre con entusiasmo. Per questo ho deciso che un Manne non era abbastanza ed ho quindi fatto mente locale. Volevo qualcosa di speciale, qualcosa di unico. Ho parlato con la gente alla Manne che mi hanno incoraggiato ad essere creativo in quello che volevo. Il mio secondo manne è il mio Newport AXS blu, una bestia 4 corde con 29 tasti che ha ecceduto le mie già alte pretese. Questa è la mi arma preferita. Il mio AXS ha affondato i denti nella carne con il suo look, ma le foto non rendono l’idea della sua qualità di suono. L’ AXS fornisce una ottima combinazione di botta aggressiva e di tono caldo di cui avevo bisogno e non mi dispiace che la sua estetica distragga il pubblico da chi lo imbraccia. Durante gli anni il mio AXS ha sviluppato una vita propria diventando una attrazione ogni volta lo faccia uscire dalla custodia. E’ un impressione particolare avere attorno un mormorio della folla solo alla vista dello strumento!

Con il passare del tempo ho cominciato anche ad assaggiare la chitarra elettrica. Ogni tanto facevo qualcosa sulla chitarra fino a quando (indovinate!) Jasun Tipton (l’altro fratello) non mi ha sentito, e mi ha spinto a suonare la chitarra seriamente così come facevo per il basso. Si, un altro fratello Tipton mi ha mostrato la via! Suonavo un semplice Ibanez fino a quando mi sono sentito ok per avere un upgrade. Ho provato la Manne di Jasun ed ho deciso che era il momento per aggiungere la terza Manne alla mia collezione. Ho scelto una Taos ed il risultato è stato uno degli strumenti più simpatici io abbia mai posseduto.

Quando ho scelto il basso AXS o deciso di avere una finitura grafica simile al primo strumento in modo da avere una collezione unica. Scegliendo la Taos ho voluto mantenere lo stesso effetto grafico dei due strumenti precedenti. Ho quindi tre strumenti chiaramente riconoscibili, con lo stesso design.

La mia carriera è progredita. Ho deciso ora di aggiungere un’altra arma all’arsenale. Il quarto strumento Manne è in pista e potete starne certi, sarà speciale. E’ un doppiomanico, basso fretless 5 e una chitarra 6 corde. State pronti per vedere cosa creeranno alla Manne!!

E' obbligatoria la compilazione di tutti i campi con il simbolo *.

Voglio rimanere informato sulle news di Manne Guitars

Ho letto le condizioni sulla privacy e autorizzo al trattamento dei miei dati personali.

Richiedi informazioni

Al più presto verrai contattato per maggiori informazioni