AcustiVibe Electric

Succede abbastanza spesso che una richiesta di un cliente mi faccia derivare un nuovo modello, ottenuto da un modello standard adattato alle delle funzioni specifiche ed alle richieste particolari.

Questa volta le caratteristiche desiderate erano non comuni e piuttosto diverse da quelle considerate “normali”.

Anche la sonorità richiesta era molto particolare: un suono un po’ Morricone, o simile a quello delle semiacustiche di qualche decennio fa.  La posizione di esecuzione desiderata era molto verticale e la configurazione dei pick-ups era di due singoli in parallelo ed in controfase, per ottenere il tipico suono “honky”.

Il modello che si sarebbe meglio adattato alle richieste di indossabilità e sonorità era sicuramente l’Acustivibe, che in questo caso avrebbe potuto avere la cassa non completamente svuotata (come è normalmente), lasciando una fascia centrale solida.

E’ stata scelta una tavola di Korina molto leggera, a cui sono state scavate le sole camere laterali, incollando poi un top di Pioppo radicato-fiammato.

E’ stato riposizionato la giunzione Manico-corpo, lasciando il manico più esterno, in modo che meglio si adattasse a questo progetto.

Il ponte scelto è stato un ABM a sellette singole, per mantenere la spaziatura leggermente più larga, simile a quella dell’AcustiVibe originale. I pick-ups scelti sono stati due manne Blades minihumbuckers che potevano offrire una maggiore versatilità di combinazioni, anche operando in modo humbucker.

Avendo fatto tesoro del risultato acustico ottenuto sul modello di Taos 25° anniversario, ho ripetuto l’esperimento di piazzare sotto il ponte una interfaccia di resina tra ponte e corpo. La teoria che stà dietro all’esperimento è quella relativa al migliore accoppiamento di resistenza acustica dei materiali.

Il risultato : è stato sorprendente!

Timbrica e sustain superbi con una sfumatura di “nasalità” semiacustica.

Un’altra delle richieste molto particolari era quella di avere solo il jack di uscita frontale, senza nessun controllo. Ho solo aggiunto una resistenza di carico di 220K per simulare il potenziometro direttamente sul jack. La connessione dei pick-ups con il miglior risultato timbrico è stata quella ipotizzata in precedenza, ovvero delle bobine di ogni pickup in parallelo tra loro e quindi i due pickups in parallelo ed in controfase come richiesto.

Grande risultato timbrico per questa variazione della AcustiVibe che abbiamo nominato AcustiVibe”Electric”.

Ed un altro cliente accontentato!

Vedi altre foto nel post relativo

E' obbligatoria la compilazione di tutti i campi con il simbolo *.

Voglio rimanere informato sulle news di Manne Guitars

Ho letto le condizioni sulla privacy e autorizzo al trattamento dei miei dati personali.

Richiedi informazioni

Al più presto contattato per maggiori informazioni